Generalità
••• Accordo raggiunto nel corso del Consiglio europeo svoltosi nella piccola cittadina francese dal 25 al 26 giugno 1984 per porre definitivamente fine alla lunga controversia intercorrente tra la Gran Bretagna e l’Unione Europea relativamente all’entità della quota tributaria annuale dovuta dal governo di Londra al bilancio comunitario. Da diversi anni, infatti, la Gran Bretagna – soprattutto dall’avvento al governo (1979) del Partito Conservatore di Margaret Thatcher – chiedeva con forza una riduzione della propria contribuzione al bilancio europeo, in quanto riteneva – a ragione – che vi fosse una notevole sperequazione tra quanto versato e quanto, invece, riceveva in termini di sussidi comunitari; la disputa venne, pertanto, risolta a favore della Gran Bretagna – alla quale fu riconosciuta una riduzione dei contributi che era tenuta annualmente a versare -, o, per meglio dire, della Lady di ferro, giacché il Primo Ministro procurò al proprio paese il riconoscimento del diritto al riequilibrio finanziario, riconfermato diversi anni dopo durante il vertice svoltosi a Edimburgo l’11-12 dicembre 1992, allorquando venne varata la riforma delle disposizioni finanziarie comunitarie, meglio conosciuta come “Pacchetto Delors 2”.
Voci correlate
••• Abatement
Bibliografia
••• Bino Olivi, “L’Europa difficile. Storia politica dell’integrazione europea 1948-2000″, Il Mulino, Bologna, 2000
••• Antonio Converti, “Istituzioni del diritto dell’Unione Europea”, Halley Edizioni, Macerata, 2005