Generalità
••• Espressione derivata da un adagio familiare statunitense – “speak low and carry a big”, cioè “parla dolcemente e porta un grosso bastone” – usata per indicare la politica d’intervento, sia armato che diplomatico, negli affari interni propri delle altre nazioni americane, inaugurata agli inizi del Novecento dal Presidente americano Theodore Roosevelt (Partito Repubblicano), con l’obiettivo di garantire agli Stati Uniti l’egemonia in quella specifica parte del mondo, secondo una nuova interpretazione della celeberrima dottrina di Monroe, che arbitrariamente riconosceva al governo di Washington un “potere di polizia internazionale” nel continente (“Corollario Roosevelt”).
••• Un primo esempio pratico di tale politica interventista si ebbe probabilmente nel 1903, allorquando gli Stati Uniti appoggiarono – mediante invio di truppe – la sollevazione panamense contro la Colombia al fine di ottenere in concessione la zona dove si voleva costruire il canale e analoghi interventi si ebbero negli anni successivi, questa volta su iniziativa del Presidente Thomas Woodrow Wilson (Partito Democratico), in Messico (1914,1916), in Haiti (1915) e infine nella Repubblica Dominicana (1916).
Bibliografia
••• Maldwyn Allen Jones, “Storia degli Stati Uniti d’America”, Bompiani Edizioni, Milano, 2005