Generalità
••• Così denominata da Immanuel Kant una particolare concezione della storia secondo la quale non esiste né progresso né regresso, cosicché la storia umana viene intesa come un agitarsi senza senso, caotico, con picchi di sommo male e sommo bene, ma sostanzialmente sempre nello stesso stato.
Bibliografia
••• Nicola Abbagnano, “Dizionario di filosofia”, UTET Edizioni, Torino, 2006