Generalità
••• Espressione designante la fase compresa tra la caduta di Benito Mussolini (25 luglio 1943) e l’armistizio di Cassibile (8 settembre 1943) tra l’Italia e i nuovi Alleati anglo-americani, ricordato tuttora nella storia politica nazionale per il governo dei “quarantacinque giorni” presieduto, immediatamente dopo l’arresto del Duce, da Pietro Badoglio, il quale ne assunse così la direzione nell’arduo tentativo di mettere in salvo la monarchia e la casta militare mediante l’uso di metodi anche oppressivi, se non autoritari.
••• Travolto dalla tragedia dell’8 settembre, Badoglio, abbandonata in fretta e furia Roma e trasferitosi a Brindisi, godette comunque della fiducia degli alleati, riuscendo a guidare, infatti, i successivi governi antifascisti fino alla liberazione della capitale (4 giugno 1944) da parte degli Alleati.
Bibliografia
••• Indro Montanelli, Mario Cervi, “L’Italia del Novecento”, Rizzoli Editore, Milano, 2000