Generalità
••• Con il placet, nei secoli XVII-XIX era una delle forme più vistose di intromissione dello Stato nell’organizzazione della Chiesa cattolica, consistente in un diritto di controllo e approvazione sugli atti e sulle nomine di pertinenza ecclesiastica, e tutto ciò fino all’11 febbraio del 1929, quando venne definitivamente abolito dai Patti Lateranensi.
Bibliografia
••• Mario Tedeschi, “Manuale di diritto ecclesiastico”, Giappichelli Edizioni, Torino, 2004