Generalità
••• Nella storiografia del secondo dopoguerra con il termine evenemenziale si indica la ricerca incentrata e limitata all’annotazione dei singoli e irripetibili avvenimenti politici e militari più che all’analisi dei fenomeni che li hanno causati e determinati. In questo senso, evenemenziale ha volutamente un significato critico, giacché la storia dei fatti particolari è posta in antitesi alla lunga durata, specifica della corrente degli “Annales”, la quale ha posto tra i suoi obiettivi la cooperazione con altre scienze sociali e lo sviluppo delle discipline storiche complementari, nel tentativo di pervenire ad una storia il più possibile universale e interdisciplinare; in effetti, la storia evenemenziale è stata accusata dagli “Annales” di cogliere soltanto “la schiuma”, ossia gli aspetti superficiali del processo storico, del tutto incapace di capire le trasformazioni – ben più importanti – che si svolgono e agiscono in profondità dei fenomeni storici e sociali, nell’impossibilità, pertanto, di trattare la storia attraverso un approccio più o meno scientifico.
Bibliografia
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli Edizioni, Bologna, 2000