Generalità
••• Presso le antiche città greche i forestieri che vivevano stabilmente all’interno di una polis, dedicandosi principalmente all’attività artigianale. Costituenti – soprattutto al tempo di Pericle  (V secolo a.C.) – una parte più che consistente della popolazione ellenica, nella tripartizione delle classi sociali i meteci occupavano una posizione intermedia tra i cittadini e i non liberi, pertanto dovevano risiedere nelle città greche per un tempo prestabilito – di solito un anno -, avere un cittadino come protettore, iscriversi in liste ad hoc per differenziarli dai cittadini, pagare una tassa annuale sulla persona, prestare la leva militare e non potevano possedere beni immobili.
Bibliografia
••• Hermann Bengston, “Storia greca”, Il Mulino Editore, Bologna, 1985
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli Editore, Bologna, 2000