Generalità
••• Prestito pubblico medievale specifico della città di Genova, in base al quale il comune cedeva – a chi gli anticipava del denaro – gli introiti provenienti da alcuni dazi e balzelli, sicché il prestito si trasformava in una specie di acquisto delle entrate fiscali comunali.
Bibliografia
••• Vito Vitale, “Breviario della storia di Genova”, Società ligure di storia patria Editore, Genova, 1955