Generalità
••• La ventesima parte, ovverosia l’imposta del 5% su ogni tipo di successione e di legato introdotta dall’Imperatore romano Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto nel 6 d.C., il cui gettito veniva solitamente elargito per le spese militari; in seguito, Marco Aurelio Antonino Caracalla l’alzo alzò al 10% nel 212, per essere poi abrogata da Flavio Valerio Aurelio Costantino I.
Link
••• http://www.treccani.it/enciclopedia/vigesima/