Generalità
••• Per “Dottrina Kennedy” ci si riferisce solitamente alle proposte avanzate in politica estera dal Presidente degli Stati Uniti d’America, il democratico e cattolico John Fitzgerald Kennedy, durante il suo breve mandato (1961-1963), in merito alla situazione creatasi in America latina subito dopo l’avvento del regime castrista a Cuba all’inizio del 1959, e che prevedevano tutta una serie di riforme, sia economiche che sociali, volte a contenere l’avanzata del comunismo in quella parte del mondo denominata al tempo “il giardino di casa degli Stati Uniti d’America”, ben esemplificate dal programma noto come “Alleanza per il progresso” e indirizzato ai paesi aderenti all’Organizzazione degli Stati Americani (OSA).
Bibliografia
••• Arthur Meier Schlesinger Junior, “I mille giorni di John F. Kennedy alla Casa Bianca”, Rizzoli Editore, MIlano, 1966