Generalità
••• Dal latino “incunabulum”, vale a dire “in culla”, termine che definisce convenzionalmente tutti i documenti tipografici precedenti all’anno 1501, considerati piuttosto preziosi e come tali salvaguardati in alcune delle più importanti pinacoteche del mondo.
••• Altrimenti noti come “quattrocentine”, dalla data della loro pubblicazione, la loro rilevanza da un punto di vista storico è assolutamente straordinaria, dato che attraverso le prime opere stampate a caratteri mobili la cultura occidentale poté usufruire nello spazio di pochi decenni di un numero considerevole di opere, contribuendo forse in maniera decisiva alla diffusione del movimento umanista e rinascimentale, e in particolare alla divulgazione dei testi classici, così come delle opere di teologia, di diritto canonico e di filosofia.
Bibliografia
••• Alfredo Stussi, “Breve avviamento alla filologia italiana”, Il Mulino Editore, Bologna, 2002