Generalità
••• Ovverosia “Lo Stato sono io”, celeberrima espressione pronunciata da Luigi XIV, il Re Sole, e utilizzata da quel momento in ambito storiografico per esprimere l’assolutismo monarchico, cioè lo Stato personale, il concentramento nelle mani di un sovrano di tutti i poteri dello Stato, identificato quindi nella persona del re.
••• Secondo la tradizione tramandataci, pare che l’espressione sia stata proferita da Luigi XIV il 13 aprile del 1655, allorquando ingiunse al Parlamento di Parigi la sospensione del dibattito in corso sui cosiddetti “édits bursaux”, cioè i decreti emanati direttamente dalla Corona aventi il fine di istituire nuove tasse straordinarie, specie in tempo di guerra.
Bibliografia
••• Georges Duby, “Storia della Francia”, Bompiani Editore, Milano, 2001