Generalità
••• Complesso di garanzie, immunità e protezioni per tutti i cittadini cristiani in viaggio presso gli Stati di confessione islamica o altra (Impero ottomano, Cina), il cui valore pratico era dato fondamentalmente dal fatto che, essendo norme di carattere internazionale, non potevano essere abrogate unilateralmente.
••• Tra i diritti e i privilegi facenti parte del Regime delle capitazioni si rammentino anzitutto:
••••• l’inviolabilità del domicilio;
••••• l’applicazione delle leggi nazionali proprie del cittadino cristiano in relazione ai diritti delle persone, della famiglia e delle successioni;
••••• l’esenzione dagli oneri tributari personali e reali.
••• Sorte soprattutto dalla necessità di instaurare relazioni più civili con tutti i paesi islamici, le capitolazioni si svilupparono a partire dal XVI secolo, ovvero con l’intensificarsi dei rapporti fra le maggiori diplomazie europee e quelle orientali, e soprattutto nel corso del colonialismo e dell’imperialismo, allorquando si trasformarono sempre più in uno strumento di affermazione e consolidamento di vantaggi per i cittadini europei, dato che da semplici “graziose concessioni” dello Stato islamico ospitante assunsero presto un carattere vincolante.
••• Storicamente, il primo, e forse più importante, esempio di capitolazioni fu quello del 1535, concesso dall’Impero ottomano ai francesi, a quel tempo alleati nella comune lotta contro l’Imperatore Carlo V; da allora, e fino alla seconda metà del XIX secolo, gran parte dei paesi dell’Africa e dell’Asia conobbero il sistema delle capitolazioni, venuto meno definitivamente solo dopo la fine della Prima guerra mondiale.
Bibliografia
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli Editore, Bologna, 2000
••• “La storia”, UTET Editore, Torino, 2007; De Agostini Editore, Novara, 2007; Mondadori Editore, Milano, 2007