Generalità
••• Storica regione francese sudorientale che, abitata in età preistorica dai galli allobrodi, venne occupata e resa fiorente dai romani, per essere in seguito invasa prima dai burgundi e poi dai franchi.
••• Entrato a far parte della Lotaringia con il Trattato di Verdun (843) – che suddivise tra i figli di Luigi Ludovico il Pio l’Impero carolingio -, il Delfinato passò al Regno di Borgogna e successivamente frammentato tra una moltitudine di feudi, laici e ecclesiastici, raggiungendo una sua unità territoriale e una sua autonomia politica solo a cavallo dell’XI e del XII secolo sotto i conti di Albon, assumendo l’attuale nome dal delfino posto nello stemma comitale.
••• Spentasi la dinastia degli Albon nel 1162, il Delfinato entrò a far parte dell’asse ereditario di un ramo dei duchi di Borgogna e poi ai La Tour du Pin fino al 1349, allorché Umberto II lasciò definitivamente il Delfinato a Filippo VI di Francia a condizione che venisse mantenuta l’indipendenza della regione, e che l’erede al trono portasse, come titolo meramente onorifico, il titolo di “Delfino”.
••• Infine, nel 1456, sotto Re Carlo II, il Delfinato fu annesso definitivamente alla Francia.
Bibliografia
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli Editore, Bologna, 2000
••• Georges Duby, “Storia della Francia”, Bompiani Editore, Milano, 2001