Generalità
••• Guildford 19 ottobre 1562 † Croydon 5 agosto 1633.
••• Ecclesiastico e predicatore inglese, favorevole all’anglicanesimo primitivo e perciò ostile alla corrente calvinista olandese dell’arminianesimo e al cattolicesimo, ancorché non settario, appartenente ad una nobilissima famiglia, Abbot, dopo essersi avvicinato alle posizioni proprie della Chiesa anglicana di Giacomo I, venne nominato vescovo di Lichtfield e di Coventry (1609) e arcivescovo di Canterbury (1611), favorendo nel contempo la distensione e il riavvicinamento con i protestanti tedeschi – come dimostra il matrimonio della principessa Elisabetta di Scozia con Federico V, in seguito Elettore del Palatinato in Germania. E tuttavia, la sua intransigenza in materia disciplinare, finanche nei confronti del sovrano, gli procurò malevolenze e inimicizie all’interno del clero – come quella con William Laud, suo futuro successore come arcivescovo e sostenitore di Carlo I e del “diritto divino reale” -, con il risultato che, una volta incoronato Carlo I (1625), si vide costretto a ritirarsi a vita privata a Croydon, sobborgo a sud di Londra, mantenendo la carica arcivescovile ma non le funzioni.
Bibliografia
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli Editore, Bologna, 2000
Link
••• http://www.treccani.it/enciclopedia/george-abbot/