Generalità
••• Termine che designava nell’antica Grecia una qualsiasi forma o azione, volontaria o meno, di inosservanza in riferimento all’ossequio dovuto alle divinità e all’osservanza delle norme, rendendo così conseguentemente necessaria la giusta punizione in modo tale che il rispetto, verso gli dei e gli uomini, venisse subito ripristinato. Pertanto, chi si macchiava di empietà era severamente punito, con l’esilio o con la morte, in caso di ateismo, scherno verso le divinità, diffusione di culti non riconosciuti dallo Stato, stregoneria, mancato seppellimento dei morti e incesto.
Link
••• http://www.treccani.it/vocabolario/asebia/