Generalità
••• Carica del Regno longobardo istituita attorno alla fine del VI secolo dal sovrano Agilulfo, allo scopo di sottoporre più direttamente sotto controllo l’operato dei duchi, servendo, quindi, da contrappeso politico all’indipendenza crescente di quest’ultimi, che a quel tempo gestivano la maggior parte delle proprietà terriere; e proprio a tale funzione, l’editto di Rotari nel 643 aggiunse l’esercizio del potere giudiziario e militare, seppur solo a livello locale, così come l’amministrazione dei beni demaniali e di quelle terre non ancora soggette all’autorità ducale.
Bibliografia
••• Massimo L. Salvadori, “Enciclopedia storica”, Zanichelli, Bologna, 2000
••• “Storia del diritto medievale e moderno”, Edizioni Giuridiche Simone, Napoli, 2010